fbpx

Risarcimento assicurazione

Risarcimento assicurazione | Q2scai-infortunistica.it

Risarcimento assicurazione

Vittima di un sinistro stradale e alle prese con la richiesta di risarcimento dell’assicurazione? Scegli gli esperti di Q2& Scai infortunistica.  Preparati e sempre professionali ti seguiranno passo dopo passo per ottenere il tuo congruo risarcimento.

Risarcimento assicurazione: cos’è e come richiederla

Il risarcimento dell’assicurazione è un” diritto fondamentale” nel caso in cui si vestono i panni della vittima di un sinistro stradale. Questo altro non è che la somma che dovrà esser pagata da una compagnia di assicurazioni al suo assicurato in seguito al suddetto incidente. La stessa viene liquidato dall’assicurazione solo in seguito ad una denuncia di sinistro e solo dopo ad una procedura di richiesta. Per poter procedere con la richiesta è necessario come detto in precedenza una denuncia del sinistro entro tre giorni dall’accaduto. Per far ciò occorre compilare il modulo di constatazione amichevole con tutte le informazioni necessarie per riportare i fatti avvenuti e chiarire le dinamiche di un incidente. I dati fondamentali che bisognerà riportare sono i seguenti:

  • giorno, ora e luogo dell’incidente
  • soggetti coinvolti e loro veicoli
  • dinamiche del sinistro
  • danni ai veicoli e danni fisici alle persone
  • segnalazione di eventuali testimoni dell’accaduto

Il modulo può essere firmato da una sola persona o da più parti coinvolte. In questo caso se tutti appongono la firma il modulo attesterà il loro accordo sulle dinamiche dell’incidente. In questo caso la la procedura si concluderà in 30 giorni invece che in 60.

La procedura di risarcimento dell’assicurazione

Attualmente si applica il procedimento del risarcimento diretto che è quel particolare caso a cui si può ricorrere solo in situazioni specifiche. Questo ha permesso di semplificare la procedura e bell’atto pratico l’assicurato può chiedere il risarcimento direttamente alla propria compagnia assicurativa e non a quella della controparte. Sarà quest’ultima a rivendicarsi sulla compagnia assicurativa della controparte una volta accertate le prerogative del risarcimento diretto. Qualora non sussistano le prerogative si va avanti con la procedura tradizionale.