Title Image

Modifiche al Codice della Strada L. 29 luglio 2010, n.120

Modifiche al Codice della Strada | Q2scai-infortunistica.it

Modifiche al Codice della Strada L. 29 luglio 2010, n.120

E” abrogata la norma (Art. 219-bis) che prevede la sospensione, revoca, decurtazione dei punti a carico della patente anche quando l’infrazione era commessa alla guida di veicoli che non la richiedevano (es. biciclette, ciclomotori).

Art. 97 comma 5
Fabbricazione e vendita di ciclomotori irregolari Sanzione edittale da 1.000,00 a 4.000,00 euro (pagamento in misura ridotta non consentito) Modifiche su ciclomotori e minicar Sanzione edittale da 779,00 a 3.119,00 euro (pagamento in misura ridotta non consentito) Circolazione con ciclomotore irregolare comma 6 Sanzione edittale da 389,00 a 1.559,00 euro – (E” stata aumenta la sanzione pecuniaria) Pagamento oltre 60 giorni 779,50 euro comma 10 Ciclomotore coi dati della targa non visibili Sanzione edittale da 78,00 a 311,00 euro – Pagamento oltre 60 giorni 155,50 euro.

 

Art. 172
E” diventato obbligatorio l’uso delle cinture di sicurezza anche per i veicolo di categoria L6e (minicar) dotati di carrozzeria chiusa.

 

Art. 173 c. 1

E” diventato obbligatorio l’uso di lenti o apparecchi correttivi prescritti anche ai titolari di CIG per la guida di ciclomotori.

 

Artt. 186, 186-bis, e 187
Guida in stato di ebbrezza alcolica o sotto l’effetto di stupefacenti. Viene introdotto l’art. 186-bis che prevede un nuovo quadro sanzionatorio per: – conducenti di età inferiore a 21 anni o con patente B conseguita da meno di 3 anni – conducenti professionali in attività di trasporto di persone o cose (Pullman, camion e taxi) – conducenti di autoveicoli di m.c. maggiore di 3,5 t (incluso eventuale rimorchio), autosnodati, autoarticolati; autoveicoli per trasporto persone con più di 8 posti (escluso il conducente) Per queste categorie di conducenti è sanzionata, come illecito amministrativo, anche la guida con tasso alcolemico minore di 0,5 g/l La guida con Tasso Alcolemico (TA) fino a 0,8 g/l, per qualsiasi conducente, non è più reato ma illecito amministrativo. • Guida con TA superiore 0,8 g/l o sotto l’effetto di stupefacenti o rifiuto dell’accertamento: Quanto ai veicoli: – TA superiore 1,5 g/l, tutti i veicoli, di qualsiasi categoria, sono sequestrati – da TA 0,8 a 1,5 g/l, sono sequestrati solo ciclomotori e motoveicoli; veicoli diversi non sono sequestrati, ma se hanno provocato un incidente stradale sono sottoposti a fermo per 180 giorni, subito applicabile a titolo provvisorio per 30 giorni. Ai sensi del nuovo art. 224-ter il sequestro si attua con la stessa procedura dell’art. 213 in quanto applicabile. • Guida con TA maggiore di 0,5 ma non di 0,8 , ora illecito amministrativo, si deve redigere verbale di contestazione: – art. 186 c. 2a) – Guida con tasso alcolemico maggiore di 0,5 e fino a 0,8 g/l: – sanzione edittale da 500,00 a 2.000,00 euro – Pagamento oltre 60 giorni 1.000,00 euro – Punti 10, sospensione patente o CIG (da 3 a 6 mesi) – art. 186 c. 2 bis – Guida con tasso alcolemico c.s. – Responsabile di incidente stradale: – sanzione edittale da 1.000,00 a 4.000,00 euro – Pagamento oltre 60 giorni 2.000,00 euro, – punti 10 – sospensione patente o CIG (da 6 a 12 mesi) – fermo veicolo per 180 giorni • Guida con TA maggiore di 0 ma minore di 0,8 per i conducenti neopatentati e professionali art. 186-bis (redigere verbale di contestazione per i seguenti illeciti amministrativi): – art. 186-bis c. 2 – Tasso alcolemico maggiore di 0 ma minore di 0,5 g/l: – sanzione edittale da 155,00 a 624,00 euro – pagamento oltre 60 giorni 312,00 euro – Punti 5 – art. 186 bis c. 2 – Guida con tasso alcolemico c.s. – Responsabile di incidente stradale: – Sanzione edittale da 310,00 a 1.248,00 euro – pagamento oltre 60 giorni 624,00 euro – punti 5 – art. 186 bis c. 3 e 186 c. 2a) – Tasso alcolemico maggiore di 0,5 ma minore di 0,8 g/l: – sanzione edittale da 666,67 a 2.666,67 euro – punti 10 – sospensione patente o CIG (da 3 a 6 mesi) – art. 186bis c. 3 – Guida con tasso alcolemico c.s. – Responsabile di incidente stradale: – sanzione edittale da 1.334,34 a 5.333.34 euro – Pagamento oltre 60 giorni 2.666,67 euro – – Punti 10 – Sospensione patente o CIG (da 6 a 12 mesi) – fermo veicolo per 180 giorni Dal 21 agosto 2013 è possibile pagare le sanzioni amministrative, per molte violazioni del Codice della Strada, con la riduzione del 30 per cento. Fatte salve alcune ipotesi particolarmente gravi, per le inosservanze alle norme del Codice della strada per le quali è prevista una sanzione amministrativa pecuniaria, il trasgressore ha la possibilità di conciliare la multa con la riduzione del 30 per cento sulla somma minima prevista per quella violazione, se il pagamento viene effettuato entro cinque giorni dalla contestazione o dalla notifica del verbale. Il termine di 5 giorni decorre dal giorno successivo la contestazione su strada o dalla notifica del verbale. Sul verbale sarà chiaramente indicato se il pagamento scontato è previsto e l”importo che dovrà essere versato, infatti lo sconto non si applica a quelle infrazioni per cui è prevista anche la confisca del veicolo o la sospensione della patente di guida. Naturalmente se si ricorre contro la multa presso al prefetto o al giudice di pace, non si effettua il pagamento.