fbpx

Infortunio e INAIL

Infortunio e Inail | Q2scai-infortunistica.it

Infortunio e INAIL

Spesso i concetti di infortunio e INAIL sono strettamente collegati tra di loro. Quando siamo in presenza del primo automaticamente non possiamo escludere il secondo perché strettamente collegati in un rapporto di causa-effetto. Vediamo come entrano in gioco questi due importanti fattori nella vita di un lavoratore.

L’infortunio e l’INAIL

Infortunio- INAIL. Il primo genera di conseguenza l’entrata in campo del secondo. Ma se sei stato vittima di un infortunio sul lavoro cos’è e come funziona l’infortunio sul lavoro INAIL?

Bene, partiamo dalla definizione. L’infortunio sul lavoro INAIL è un incidente che avviene in occasione dell’attività lavorativa della povera vittima. Questo concetto però non è limitato alle sole ore di lavoro, ma si estende comprendendo anche le azioni, le ore, gli eventi e quindi danni e infortuni che precedono o seguono le attività lavorative stesse. Da un punto di vista giuridico, l’infortunio è un sinistro coperta dall’assicurazione obbligatoria che prevede il risarcimento in caso di incidente violento dal quale derivi la morte o l’inabilità del lavoratore. Ma a questo punto ti chiederai qual è il ruolo dell’INAIL? E bene il ruolo dell’INAIL risiede nel fatto che copre tutti gli infortuni sul lavoro del lavoratore anche se direttamente causati dal lavoratore stesso per negligenza, imperizia o imprudenza. Per poter accedere al risarcimento esiste un iter burocratico che troverete descritto nel successivo paragrafo. Altrimenti potete chiedere un consiglio veloce ai nostri esperti di Q2scai, che vi indirizzeranno nel lungo iter del risarcimento per infortunio sul lavoro.

L’iter per il risarcimento per infortunio sul lavoro

  • Eccoci qui, se in quanto lavoratore hai subito un infortunio, devi comunicare immediatamente l’incidente e recarti al pronto soccorso. Qui ti verrà rilasciato il certificato che dovrai consegnare in un secondo momento al tuo datore di lavoro. Quest’ultimo dovrà presentarlo obbligatoriamente e per via telematica all’INAIL entro tre giorni dall’incidente pena multe salatissime. Presentata la denuncia, interverrà l’INAIL. Due o tre giorni prima della scadenza della prognosi indicata sul certificato medico del pronto soccorso, dovrai presentarti negli ambulatori INAIL. Qui, i medici dell’ente valuteranno se fissare un nuovo appuntamento in caso di continuazione dell’infortunio o chiudere definitivamente l’infortunio attraverso un certificato di guarigione. Sulla base di questa visita e dei certificati rilasciati all’ente, si valuterà la gravità dell’infortunio e il congruo risarcimento per la vittima.