fbpx

Denuncia infortunio INAIL

Denuncia infortunio Inail | Q2scai-infortunistica.it

Denuncia infortunio INAIL

La denuncia di infortunio INAIL è quell’adempimento a cui è tenuto il datore di lavoro in caso di infortunio sul lavoro di uno dei suoi dipendenti o assimilati soggetti all’obbligo assicurativo. La non assoluzione di quest’obbligo può comportare penali e/o denunce al datore di lavoro.

Denuncia infortunio INAIL

In caso di infortuni sul posto di lavoro, ogni dipendente vittima dello stesso può esercitare/comunicare una denuncia infortunio INAIL. Questa denuncia può scattare qualora siano stati prognosticati infortuni non guaribili entro tre giorni escluso quello dell’evento. In tale circostanza spetta al datore di lavoro presentare la denuncia infortuni all’INAIL. La stessa consente, per gli infortuni con la predetta prognosi, di assolvere contemporaneamente sia agli obblighi assicurativi che a tutti quegli obblighi previsti a fini statistici/informativi.

Tale denuncia deve essere trasmessa all’INAIL in via telematica per:

  • i lavoratori dell’industria, dell’artigianato, dei servizi e delle pubbliche amministrazioni titolari di rapporto assicurativo con l’INAIL;
  • i lavoratori dipendenti delle amministrazioni statali e studenti delle scuole pubbliche, assicurati con la speciale forma della “Gestione per conto dello Stato”.

Tale servizio invece non è ancora attivo nei settori agricoli, dei servizi domestici e familiari e per tutti quei lavori definiti “occasionali”.

Come effettuare la denuncia

In caso di infortunio sul lavoro sia i lavoratori che i datori di lavoro hanno degli obblighi da rispettare.

Riassumendo l’iter:

  1. Il lavoratore deve avvisare immediatamente il datore di lavoro che a sua volta invia o accompagna il ferito al Pronto Soccorso
  2. Il Pronto Soccorso o il medico visiterà e rilascerà il certificato con diagnosi o prognosi
  3. Se la prognosi è superiore a 3 giorni il datore di lavoro deve fare denuncia di infortunio all’INAIL in modalità esclusivamente telematica all’INAIL. Se l’incidente è grave o con pericolo di morte il datore di lavoro deve inviarla entro 24 ore massimo. Se invece è inferiore a 3 giorni non va fatta denuncia ma va comunque inviata la comunicazione di infortunio

Sarà poi l’INAIL a prendere in carico la procedura e a rimanere in contatto con la vittima fino alla fine dell’infortunio.